SALA CHIA

LO SPAZIO

La Sala Sandro Chia (dimensioni: 18,00 x 6,00 m - altezza: 3,2 m - superficie: 108 mq) costituisce la perfetta rappresentazione della passione collezionistica per l'arte moderna e contemporanea che anima l'Hotel Boston.

salachia4
Polifarma conferenza copia

LA NOSTRA DISPONIBILITÀ

I nostri spazi si prestano per lezioni di gruppo, mastermind e congressi, riuscendo a venire incontro ad ogni esigenza tecnica, quale proiezione, lavagne mobili, schermi bianchi e tutta la cancelleria del caso.

LA NOSTRA MISE EN PLACE

Per cene aziendali o eventi speciali, la nostra sala ospita fino a 60 persone sedute. Un indimenticabile cena con vista sul verde del nostro suggestivo giardino.

Sala AFC_3 copia
salachia2

LE CONFIGURAZIONI POSSIBILI

La configurazione della Sala può cambiare in funzione delle varie esigenze di utilizzo: a "platea", a "banchetti" , a "U", a "scuola"; l'insieme dei tavoli costituisce così una installazione artistica perennemente mutevole.

Seguici su facebook!

  • Boston Art Hotel Torino feeling loved.

    Pensieri che ci lasciano i nostri ospiti 😚

    See this Instagram photo by @bostontorino • 4 likes

  • Le 36 Migliori Pizzerie Italiane saranno Presenti dal 7 dicembre fino all'11 dicembre al Palavela di Torino L'ingresso sarà gratuito e si potrà degustare dalla Vera Napoletana alla Siciliana, dalla Pizza fritta a quella Romana, per poi passare alla genovese o alla marchigiana... Una cinque giorni torinese dedicata alla degustazione e valorizzazione del piatto che più caratterizza l'Italia nel mondo: La pizza

  • Boston Art Hotel Torino shared Fondazione De Fornaris's event.

    Volete sapere come reagisce il vostro cervello di fronte a un opera d'arte? Partecipate al ciclo di tre incontri organizzati dalla GAM Torino con i maggiori esperti di neuroscienze. Primo appuntamento con Vittorio Gallese, professore di fisiologia umana presso il Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Parma.

    COSA CI SUCCEDE DAVANTI A UN’OPERA D’ARTE? LE RISPOSTE DEL NOSTRO CERVELLO Come la nostra mente percepisce i colori? Che cosa succede al nostro cervello quando guardiamo un’opera d’arte? Sono domande che forse ci siamo posti più di una volta davanti a un capolavoro. Le risposte, affidate alle voci di tre prestigiosi studiosi nel settore delle neuroscienze, sono ora al centro della nuova serie di Lunedì dell’arte. Si parlerà del rapporto tra la neuroestetica, la psicanalisi e l’arte, della percezione del colore, dei “neuroni specchio” e dell’empatia. Si cercherà di capire in che cosa consista per il sistema cervello-corpo l’esperienza degli oggetti frutto della creatività. Gli incontri introducono alla grande mostra “Colori”, prevista alla GAM e al Castello di Rivoli nel marzo 2017, con capolavori da Kandinsky ai giorni nostri. PROGRAMMA degli INCONTRI Lunedì 21 novembre, ore 18.30 Presentazione degli incontri Piergiorgio Re Presidente della Fondazione De Fornaris Vittorio Gallese Il senso del colore, tra corpo e cervello Vittorio Gallese è professore ordinario di Fisiologia umana presso il Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Parma. Tra i suoi contributi principali vi è la scoperta, insieme ai colleghi del gruppo di Parma, dei neuroni specchio. La sua attività di ricerca è testimoniata da oltre settanta pubblicazioni scientifiche su riviste e volumi internazionali, con particolare riferimento alla neuroestetica. Lunedì 5 dicembre, ore 18.30 Bracha Ettinger Fore-image. Notes on butterflies’ color-light and the spirit in painting Bracha Ettinger artista, filosofa e docente, lavora tra Parigi e Tel Aviv. Teorica della psicanalisi “femminista”, è autrice di studi sulla relazione tra arti visive, etica, bellezza e sublime. Nel 2015 ha partecipato alla 14a Biennale di Istanbul curata da Carolyn Christov-Bakargiev. Lunedì 23 gennaio, ore 18.30 Richard E. Cytowic Thinking in Metaphor: Color & the Creative Spark of Synesthesia Richard E. Cytowic è docente di Neurologia alla George Washington University. Candidato al Pulitzer, è noto per le scoperte sulla sinestesia, ricondotta nell’ambito più generale della scienza. Con il saggio “Wednesday is Indigo Blue” ha vinto la Montaigne Medal. Ha parlato in istituzioni culturali di tutto il mondo, dallo Smithsonian Institute alla Library of Congress. SALA CONFERENZE GAM GALLERIA CIVICA D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA Corso Galileo Ferraris, 30 – 10128 Torino Ingresso libero fino a esaurimento posti

  • Sta per arrivare Oscar Mulero (oficial) all' Audiodrome Live Club salutiamo tutti gli amici di GENAU buon divertimento!

  • Boston Art Hotel Torino shared La Stampa Torino's post.

    Oggi è iniziato il Torino Film Festival e avete dieci buoni motivi per venire a visitare Torino|

    Dieci consigli della nostra Emanuela Ottavia Minucci per godersi al meglio il Torino Film Festival Seguici su La Stampa Torino

Iscriviti alla Newsletter!

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle offerte e sui nostri eventi?

Iscriviti alla newsletter! Avrai immediatamente uno straordinario regalo!





La tua email (richiesto)

Follow Us

Facebooklinkedinyoutubeinstagram

Informazioni:

Boston Art Hotel
Via Andrea Massena 70
10121 Torino, Italia
Tel: 0039 011 500 359
Mail: info@hotelbostontorino.it
P. Iva: 00788410017

ItalyEnglish